Forte Roncogno e Galleria dei "Cento Scalini"

Il Coro Genzianella e il Gruppo Alpini di Roncogno hanno promosso due giornate per conoscere forte Roncogno, con visite guidate, commemorazione per tutti i Caduti e una mostra fotografica molto interessante. Le giornate della manifestazione si svolgeranno nei giorni di Sabato 20  e Domenica 21 Settembre. 

L'invito è stato accolto da tante persone salite al Monte Celva.

 

Pochi cenni sulla fortificazione

La "Batteria Roncogno" sorgeva sulle pendici monte del Celva, poco sopra il passo Cimirlo. Insieme al sottostante forte Cimirlo ed alle opere di Civezzano sul fronte opposto, costituiva uno dei capisaldi del fronte est della fortezza di Trento. Sbarrava il passo del Cimirlo.

Dopo un primo intervento nel 1927, nel 2008 è stato deciso un secondo progetto di restauro curato dall’Azienda forestale diTrento – Sopramonte in collaborazione con la Sovrintendenza per i beni architettonici della Provincia autonoma di Trento, progetto che renderà la fortezza visitabile ed usufruibile. 

Armamento:  4 cannoni da 9 cm. Guarnigione:  ufficiali.
Come raggiungerlo:  dalla città di Trento portarsi a Roncogno.
Da qui si sale al monte Celva.  P.A.T.

Cronaca delle 2 giornate

 Sabato 20 settembre alle ore 10 a Forte Roncogno,c'è stato il primo degli otto appuntamenti predisposti per ricordare la Grande Guerra e i suoi Caduti. I momenti celebrativi sono stati due: la mostra fotografica con foto dagli archivi  di  Maurizio Sartori e Luciano Dellai e poi la visita alla Galleria dei 100 scalini (restaurata dagli alpini e dai coristi). Nel pomeriggio tutti in salita per recarsi alle fortificazioni del Monte Celva a cura di Cagol Enrico.                                                                        Domenica 21 settembre al Forte di Roncogno alle ore 10 cenni storici, supportati a video, da molti documenti  sulle fortificazioni in Valsugana , a cura di Volker Jeschkeit storico e conoscitore della Fortezza Di Trento. C'è poi stato un discorso di saluto del Console Mario Eichta in rappresentanza dell'Austria; a seguire  preghiera della pace con il nostro parroco Don Gimmi Pinamonti che ha benedetto la Corona che è stata deposta al suono del Silenzio e salutata dai Gagliardetti Alpini presenti alla cerimonia; per finire, poi, con il concerto del coro Genzianella, tra i cui canti si alternavano letture e racconti sul tema della guerra, a cura di Denis Fontanari.                                   Molto l'interesse e la partecipazione delle tante persone che hanno raggiunto il Forte.  Alle 13,00 pranzo alpino che ha ristorato gli addetti ai lavori e gli ospiti presenti.


Foto

Primo Zeni  taglia il nastro inaugurando la Mostra

Gli alpini mettono in mostra i documenti del nonno

PERGINE. Avviata nel migliore dei modi, la serie di iniziative per ricordare l’inizio della Grande Guerra in Trentino e quindi anche a Pergine con le sue decine e decine di caduti da una parte e dall'altra.

 

La foto

Serata conviviale con amici.

1° Marzo 2019

Incontro ANA S. Cristoforo

Celebrazione del Centenario per la fine della Grande Guerra. 3 novembre 2018

Castagnata alla scuola materna

Serata con Amici

25° del Capitello Madonnina

90° del gruppo Civezzano

Madonna       Pellegrina

S. Anna 2018

Marcello Pedron, è andato avanti.

Mezzogiorno in famiglia

Nuovo Monumento